lunedì 11 luglio 2011

La torta pasqualina a modo mio


Non è veramente una torta pasqualina, ma piuttosto una rivisitazione... per creare questa deliziosa torta salata ho preso spunto dalla cucina di Marble!

Ingredienti (per uno stampo tondo da 23-24 cm di diametro)
500g di farina 00
2 cucchiai e mezzo di olio e.v. di oliva
250g circa acqua
1/2 cucchiaino di sale

250g ricotta
500g circa di bietole (ma potete tranquillamente abbondare)
1 uovo
1 tuorlo
sale, pepe e noce moscata
parmigiano grattugiato
maggiorana
1/2 cipolla
olio
3-4 fette di prosciutto crudo (va benissimo anche lo speck!)
3-4 fette di galbanino (o mozzarella)

Si inizia con il lessare le bietole in abbondante acqua bollente leggermente salata (io lesso anche le coste che sono buonissime!); una volta cotte, scolatele, strizzatele bene dall'acqua, tritatele e saltatele in padella con olio e cipolla tagliata finemente per farle insaporire. Io le salo anche in padella perchè di solito tendo a bollirle in acqua poco salata!
Fatele raffreddare...

Preparate la pasta: su una tavola di legno disponete la farina a fontana, aggiungete l'olio e il sale e cominciate a versare l'acqua al centro facendola incorporare con le mani alla farina. Dovrete ottenere una palla molto elastica e omogenea. Se risultasse troppo dura aggiungete un altro goccino di acqua! Avvolgetela poi in una pellicola trasparente e fatela riposare a temperatura ambiente 20-30 minuti.

Per il ripieno prendete una ciotola capiente e versatevi la ricotta, le bietole saltate e possibilmente strizzate del liquido residuo, il parmigiano (a piacere, 60-70g ma anche più se preferite, l'importante è assaggiare l'impasto ed evitare che non sia troppo saporito), l'uovo, il pepe, il sale (in funzione di quanto parmigiano e prosciutto metterete), la maggiorana, la noce moscata, il formaggio tritato a dadini e 2 fettine di prosciutto a pezzettini piccoli. Mescolate bene il tutto.

E' ora di stendere la pasta: dividete la palla in 4 parti uguali, stendete il primo disco molto sottile e disponetelo nello stampo precedentemente oleato in modo che la pasta copra bene tutti i bordi. Con un pennello spennellatelo di olio e appoggiatevi sopra il secondo disco che avete steso; spennelatte ancora con olio e distribubitevi l'impasto. Livellatelo bene in modo da non lasciare spazi vuoti e sulla superificie spolverate con parmigiano. Stendete sopra il ripieno il terzo disco, spennellatelo con olio e coprite con il quarto disco. In un momento di grande fantasia ho pensato di inserire tra il terzo e il quarto disco tanti pezzetti di prosciutto e devo dire che l'idea è stata molto apprezzata!
Una volta chiusi bene tutti i bordi e fatto delle piccole incisioni sulla superficie che arrivassero fino al ripieno (per far uscire il vapore che si forma in cottura), ho spennellato la superficie con un tuorlo e ho infornato a 180-200° per 40 minuti.
Et voilà!

Nb: voglio ricordarvi che il numero di dischi che potete fare con la pasta è a vostro piacimento, se preferite sentire di più il gusto della sfoglia aumentate le dosi, oppure con le stesse dosi potete fare più sfoglie ancora più sottili!

1 commento:

barbara ha detto...

Che buona mi amor! *.*

Ne ho una voglia matta!!

Un beso!
Babi